Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2012

Halloween: dolcetti, scherzetti ed intercultura....

Halloween è alle porte! Una festa amata dai piccoli, sebbene talvolta generi perplessità tra gli adulti che la sentono lontana dalle proprie tradizioni culturali e dalle esperienze della propria infanzia.

Leggendo alcune discussioni sul Web e su FaceBook, infatti è emerso che ci sono pareri e posizioni contrastanti nei confronti di questa ricorrenza. Questo mi ha indotta ad una riflessione che desidero condividere con Voi e mi piacerebbe dare spazio ad un rispettoso confronto di opinioni.

Credo che lo spazio che in questi anni in Italia viene dedicato ad Halloween (creando iniziative per bambini e non solo, proponendo lavoretti nelle scuole d'infanzia o nei nidi, etc..) possa annoverarsi tra glieffetti di una società che cambia incontrando altre culture.In questi anni molte persone viaggiano per lavoro e a volte permangono anni in altri luoghi, portando con sè le tradizioni acquisite. Internet consente di entrare in contatto con contenuti provenienti da tutto il mondo. Sicurament…

Leggere per condividere curiose esperienze: "Avventure e scoperte in giardino"

Ricordate ancora quando bambini camminavate attraverso i viali del parco vestito con i toni caldi dell'autunno, quando avanzavate divertiti ascoltando le foglie cadute che scricchiolavano sotto i vostri passi? Quante volte avete visto la meraviglia negli occhi dei vostri figli o nipoti, incantati davanti ad un leprotto incrociato durante una passeggiata in montagna? Quante domande fanno i vostri bimbi e quante curiosità mostrano ad ogni scoperta!



E' proprio la consapevolezza di quanto la natura possa essere meravigliosa per i piccini e per i più grandi, che ha guidato le scelte e la penna di Marta Vitale Brovarone, mamma di due bimbe, progettista di giardini, conduttrice di laboratori nelle scuole. In questo percorso di entusiasmante scrittura, Marta è stata affiancata da Rosita Deluigi, pedagogista e ricercatrice motivata, che crede fortemente nel valore dell'esperienza per favorire l'apprendimento dei bambini, stimolandone la creatività. Dall'incontro delle loro p…

Torino: 10 interventi per l'autismo.

10  INTERVENTI PER L'AUTISMO
Sabato 17 novembre 2012 9.30 - 17.00
INGRESSO LIBERO
Centro Incontri della Regione Piemonte corso Stati Uniti, 23 - Torino Evento realizzato da: Associazione Autismo e Società Onlus Quando si parla d' autismo spesso le famiglie non ricevono indicazioni adeguate relativamente alla diagnosi, interventi e metodi validati, sull'uso dei farmaci, sulle attività utili all'apprendimento, sui programmi educativi più idonei, sulla gestione del tempo libero, etc..Nel corso dell'evento verranno illustrate 10 esperinze significative sull'autismo, illustrate da professionisti.Per avere informazioni dettagliate sull'evento, cronologia dei temi e dei professionisti che li presenteranno potete visitare il sito dell' Associazione Autismo e Società Onlus

Insieme...per parlare di "Diritti e Doveri tra i banchi di scuola."

Cari lettori,

nella nostra società si parla spesso di Diritti, forse un po' meno di Doveri. In questo blog recentemente ed in passato è stato affrontato il tema dei "Diritti e Doveri".

Mi rivolgo agli insegnanti che seguono il Blog perchè hanno maggiori possibilità di lavorare a scuola, ma sono graditissimi anche i contributi offerti da educatori professionali e pedagogisti che hanno lavorato a progetti scolastici orientati a questi fini.

Vorrei realizzare insieme a Voi un post per questo Blog, intitolandolo : "Diritti e Doveri tra i banchi di scuola. Come le scuole italiane affrontano il tema". Mi piacerebbe conoscere e condividere le Vostre iniziative, i progetti realizzati da Voi, le sensibilizzazioni, le Vostre riflessioni sul tema. 
E' un tema importante, di cui si dovrebbe discutere, per ipotizzare e sviluppare sul territorio progetti di prevenzione primaria della marginalità e devianza. La prevenzione primaria in ambito educativo, è orientata all&#…

L'indissolubile legame tra Diritti e Doveri: dagli atroci fatti internazionali al nostro quotidiano.

"Ti diano gioia tutti i beni della terra:
l'ombra e la luce ti diano gioia,
le quattro stagioni ti diano gioia,
ma soprattutto
a piene mani ti dia gioia l'uomo!"
Nazim Hikmet



L'Organizzazione della Nazioni Unite ha dichiarato l'11 ottobre Giornata Internazionale delle Bambine. Il tema affrontato quest'anno è stato il matrimonio: molte bambine spesso di età inferiore ai 15 anni, in diverse aree del Mondo, sono costrette a sposare uomini molto più grandi di loro. Questa pratica ricorrente è una violazione dei loro diritti di Bambine. La povertà è troppo spesso uno dei fattori che maggiormente incide su questo fenomeno.

La povertà economica, solitamente si accompagna a quella socio-culturale, per questa ragione a molte fanciulle non è consentito andare a scuola. La scolarizzazione e l'educazione rappresentano una grande opportunità, affinché le bambine, le loro famiglie e l'intera comunità abbiano un futuro migliore.  (http://edition.cnn.com/2012/10/11/opi…

Quando il pediatra entra in casa...

E' arrivato l'autunno con i suoi "sbalzi d'umore", ognuno ha ripreso a pieno ritmo le proprie attività ed i bambini sono tornati a scuola, qualcuno ha iniziato l'inserimento al nido.  Ricomincia quindi il tempo dei raffreddori, delle linee di febbre o del male alle orecchie. Questi malanni stagionali necessitano spesso di consulenze pediatriche, che si concludono con prescrizioni di sciroppi dal sapore poco gradito o dell'areosol...
Ecco una piccola filastrocca, per accompagnare questi momenti non troppo gradevoli.

"Con la febbre, col morbillo tu non sei di certo arzillo. Tutto il giorno a dormire: “stai a letto, non devi uscire!”
Poi arriva prontamente il dottore ch' è sapiente. Lui ti visita con attenzione, per risolver la situazione.
Con ricetta e disinvoltura, ti prescrive la giusta cura. Quando prendi la medicina, la guarigione si fa vicina!"
Nadia Scarnecchia

Il pediatra è una figura molto importante: i genitori desiderano trovare in…

La mia prima bicicletta: un progetto di sostegno a distanza.

"La mia prima bicicletta" è un grazioso libricino rosa confetto, che ha catturato la mia attenzione mentre passavo tra gli stand affollati di ExpoBici (http://www.expobici.it/), una grande e importante Fiera Padovana, che ogni anno accende i riflettori sul mondo della bicicletta.
Questo libricino dal colore pastello, che mi fa tornare alla mente lo zucchero filato che vedevo al Luna Park quando ero bambina, è il frutto dei ricordi infantili di ben 31 autori distinti provenienti dal mondo del giornalismo, della cultura e dello sport. Questi racconti, in un primo momento pubblicati nel blog di Ediciclo: http://www.ediciclo.it/blog/?cat=3 , sono diventati un libricino.

Le ragioni per cui ho deciso di presentare su questo Blog il libricino sono plurali e sebbene diverse, tutte molto importanti.


La prima motivazione è di carattere sociale, infatti per rinforzare il binomio bambino-bicicletta il libro è stato legato ad un progetto di sostegno a distanza della comunità di Sant'…