Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2012

Scambio di letture. :)

Il 2 agosto scorso, questo Blog ha spento due candeline!

Per festeggiare questi due anni di condivisione, è stato organizzato uno scambio di letture: "Festeggiamo il compleanno con un libro?"
Ciascun lettore è stato invitato a lasciare un solo commento al post dell'iniziativa: 
@ un consiglio di lettura inerente tematiche educative: citando il titolo del testo, l'autore e la   ragione per cui ha scelto di consigliare proprio quel libro. 
Anche io ho deciso di prendere parte a questa opportunità di condivisione donando un libro a me caro, sia per le bellissime e vivaci illustrazioni  che per il messaggio di PACE trasmesso attraverso le pagine colorate. Il libro-dono è: "Il libro della Pace", di Todd Parr.


Per non lasciarVi con il fiato sospeso  come prima cosa, scriverò il nome di colui/colei che riceverà il mio dono...
Il libro della Pace di Todd Parr andrà in dono a Fiore di Maggio!  
Affinchè io possa inviare questo piccolo pensiero, Fiore di Maggio dovr…

Vietato non sfogliare i libri...arriva a Rovereto!

Ricordate quando un po' di tempo fà (precisamente nel mese di marzo) su questo Blog si era parlato della mostra: "VIETATO NON SFOGLIARE I LIBRI_ LIBRI SPECIALI IN MOSTRA"?   Link: http://nelleducazioneuntesoro.blogspot.it/2012/03/torino-vietato-non-sfogliare-quando-la.html)
La "mostra per i più piccoli (ma non solo), che presenta libri che trattano iltema della disabilità, ma anche i libri per i bimbi che vivono in prima persona la disabilità: i libri accessibili (audiolibri, libri tattili, libri con tecniche di comunicazione alternativa e aumentativa, libri scritti in lingua dei segni, libri stampati con grandi caratteri)" era stata allestita a Torino presso l'Archivio di Stato di Piazza Castello 209.
L'evento ha avuto decisamente successo, contando una copiosa affluenza di visitatori: oltre 1500 persone (tra classi scolastiche e Ospiti di Servizi per la Disabilità) http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/blog/grubrica.asp?ID_blog=358&ID_art…

Matematica in gioco.

“Non educare i bambini nelle varie discipline ricorrendo alla forza, ma come per gioco, affinché tu possa anche meglio osservare quale sia la naturale disposizione di ciascuno”. (Platone)


Settembre, suona la campanella e si torna tra i banchi di scuola. Si arriva in aula custodendo i ricordi di un'estate spensierata, accompagnati da un dolce senso di malinconia; lo zaino è colmo di libri e speranze, la mente a volte pare intorpidita da qualche timore.

Spesso la preoccupazione aumenta quando si avvicina l'ora di matematica: numeri, tabelle, calcoli, problemi che per qualcuno diventano fonte di ansia, così la paura di sbagliare aumenta, come se l'errore fosse un muro insormontabile, qualcosa di assolutamente inaccettabile.

Non è raro che conseguentemente ad alcune dinamiche di classe, la principale preoccupazione per alcuni studenti possa divenire il voto (quasi fosse misura del valore personale) e  la possibilità di ricevere l'approvazione dell'insegnante, mina…