Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2015

Perchè proporre attività?

Questo sarà un breve post, un "flash post", che vuol essere un semplice invito alla riflessione che deve necessariamente precedere il momento in cui si propone ai bambini un'attività.

"Il fine delle attività proposte deve sempre essere il bambino: le sue competenze, il suo divertimento, i suoi bisogni.

Il fine non deve mai essere l'attività.

Non assegnate mai "compiti" (vale anche per le  educatrici del nido!) troppo distanti dalle sue capacità, perchè la conseguenza  inevitabile è l'abbandono del compito e se reiterate nel comportamento farete crollare il senso di competenza del bambino. E se per compensare lo aiutate, quasi sostituendovi a lui? Peggio, imparerà solo che voi lo sapete fare  meglio, tanto vale lasciar perdere e delegare!"

Semplici proposte per potenziare la motricità fine e della coordinazione mano - occhio.

In questo periodo sto investendo tempo nella ricerca e creazione di attività per il potenziamento della motricità fine e della coordinazione mano-occhio.

Queste abilità meritano sempre di essere stimolate attraverso adeguate proposte; per alcuni bimbi è necessario dedicare una particolare attenzione alla stimolazione di queste competenze che maturano più lentamente e hanno bisogno di essere esercitate ulteriormente.

Una buona motricità fine e la capacità di coordinare mano ed occhio, sono importanti, insieme allo sviluppo di adeguate funzioni cognitive, sia per la conquista di autonomie (come vestirsi, allacciarsi le scarpe,  mangiare da soli, etc.) che per le competenze di pregrafismo e grafismo.

Le attività che mi accingo a proporvi sono economiche, possono essere realizzate in ambiente domestico, si prestano alla mediazione di concetti necessari all'esercizio del pensiero (dimensione, forma, colore, spazio, quantità, tempo).

Noterete che spesso vi suggerirò di utilizzare il "D…