Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2012

Leggere è un diritto per tutti: anche per chi ha difficoltà nella lettura.

"L'oro, l'argento, i gioielli recano con sé un godimento inerte e superficiale; i libri ci danno un diletto che va in profondità, discorrono con noi, ci consiglianno e si legano a noi con una sorta di famigliarità attiva e penetrante."
Francesco Petrarca


Leggere è un diritto per tutti, è uno strumento per capire il mondo ed aiuta ad essere liberi.  La lettura è un piacere, che consente di viaggiare con la fantasia, scoprire nuovi luoghi, conoscere mondi sconosciuti e permette di emozionarsi.
Alcune persone a causa di difficoltà di diversa natura, come autismo, dislessia, ritardi cognitivi o disturbi d'apprendimenti, sono escluse dal piacere che offrono i libri.
Per questa ragione quando mediante la segnalazione di un amico, ho scoperto l'esistenza delle edizioni Uovonero, mi sono incuriosita e ora ritengo importante far conoscere il progetto.
Uovo nero nasce, nel 2010, dall'amore per la lettura condiviso da tre persone provenienti da ambiti di formazione diver…

Sicuri in rete. Guida per genitori ed insegnanti all'uso consapevole di Internet e dei social network.

Mauro Ozenda è un consulente informatico di lunga esperienza, che collabora con Microsoft, Unicef, Polizia Postale e delle Comunicazioni per la realizzazione di percorsi formativi sull'uso sicuro della rete e per l'organizzazione di convegni relativi al rapporto tra Internet e i minori. Laura Bissolotti è una psicologa formata nell'ambito della psicologia giuridica e della rete, si occupa delle dipendenze da tecnologie e collabora con Unicef e Mani Colorate.
Dall'incontro delle loro differenti esperienze, prende vita un progetto condiviso: “Sicuri in rete. Guida per genitori ed insegnanti all'uso consapevole di Internet e dei social network”, un libro che può essere consultato anche come un ipertesto, perché ricco di rimandi al web e corredato da un'ampia sitografia pertinente al tema della sicurezza in rete.
Il testo è stato scritto a quattro mani, con l'obiettivo di divenire un riferimento per docenti, genitori, educatori per colmare il divario tecnologico …

Contro le mafie.

"La mafia ha più paura della scuola che dei giudici, perché prospera sull'ignoranza della gente e sui bisogni della famiglie."
Antonino Caponetto

CONTRO OGNI FORMA DI MAFIA:
siamo soliti associare la parola mafia a stragi e attentati, questo è atrocemente vero: deflagrazioni, sparatorie, morti sono ciò che la cronaca ci narra della mafia.  Questi tragici eventi sono la punta di un iceberg, perchè la mafia è ancora più subdola, è una ragnatela, è un cancro che si nutre di illegalità.

Il seme per germogliare, per trasformarsi in pianta necessita di un terreno fertile e di condizioni ambientali favorevoli. La mafia è un seme, il terreno fertile dove cresce e germoglia è quello di una società che sceglie l'illegalità, il compromesso, la via più semplice.

La mafia cresce e germoglia nella società. Noi siamo la società, noi costruiamo la società ogni giorno vivendo la nostra vita semplice, compiendo le nostre scelte. Se lo Stato ha il dovere di tutelarci, noi abbiamo il do…

Ascolto parole

Ascolto parole di vetro, ascolto parole lunghe, corte, senza metro. Ascolto parole fatte di lettere e di suono, che la tua bocca pronuncia come un dono.

Ascolto parole che suonano in armonia, mentre la stanza s'accende di magia: suoni caldi, freddi, un po' stridenti, pronunciati dalla lingua in mezzo ai denti.

Ascolto suoni, profumi e colori, che scaccian dalla mente i miei dolori. Ascolto la voce che viene dal cuore, la voce che legge, che parla d'amore.

Nadia Scarnecchia

"La consuetudine di leggere, sfogliare, osservare un libretto insieme entra a buon diritto tra le pratiche di accudimento del bambino. Perché come abbiamo già detto, il latte della mamma nutre il corpo, la sua voce e le sue parole nutrono la mente e il cuore." Da "Me lo leggi?", di Giorgia Cozza.
Leggere ai bambini, per i bambini: è un gesto d'amore, un grande regalo che i genitori, i nonni e la tata possono fare al fanciullo, sin dal suo primo anno di vita. Lettura a voce alta ed ascolto del…

Sarebbe bello.....

Sarebbe bello svegliarsi il mattino, aprire la finestra, respirare il salino; parlare con la rosa vestita di giallo, dare il buongiorno al vecchio buon gallo.


Sarebbe bello la notte incontrare la stella, che veglia i sogni sussurrando la novella; ascoltare il vento che muove e culla, mentre dormi e non temi più nulla.


Sarebbe bello cavalcare l'arcobaleno, sapere che sull'arco viaggia un lungo treno: un ponte di gioia tra Paesi e Nazioni, perché valgono i gesti e non i milioni!


Nadia Scarnecchia





Una finestra sull'autismo (Asti).

1 giugno 2012
Salone della Casa di Riposo della Città di Asti (via Bocca, 7)
ore 15.30
Associazione Missione Autismo inaugura la sua attività di Sportello di orientamento Mondo Autismo, in collaborazione con la Casa di Riposo della città di Asti, con un pomeriggio di informazione su questa disabilità.
Durante l’incontro sarà proiettato il video dell’associazione, alcuni alunni del liceo classico “V. Alfieri” leggeranno brani e lettere di mamme ai figli. Quindi seguirà un dibattito in cui genitori e volontari risponderanno alle domande dei presenti, per far conoscere questa disabilità e la realtà in cui vivono bambini e famiglie, troppo spesso abbandonati dalle istituzioni.

http://www.amaautismo.it/
Per ulteriori informazioni 346 8564645 o info@amaautismo.it

Passeggiar in bicicletta.

Forza spingi sui pedali ti parrà d' aver le ali, se poi incontri la salita ci sarà da far fatica.
La salita un poco pesa ma c'è pure la discesa: è certamente più divertente avanzare pedalando niente.
Su cavalca la tua bici fai dei giri con gli amici, pedalare in compagnia porta a tutti l' allegria!
Nadia Scarnecchia 

Le belle giornate tiepide sono un'eccellente occasione per fare movimento e attività fisica all'aria aperta.
Passeggiare in bicicletta è una piacevole opportunità per esercitare l'equilibrio, la coordinazione e allenare l'attenzione.
Servirsi della bicicletta per i piccoli spostamenti è un'abitudine utile a salvaguardare l'ambiente dalle immissioni inquinanti e dall'inquinamento acustico (il rombo dei motori e il suono dei clacson, non sono certo comparabili al canto degli uccellini tra i rami).
Pedalare è un'attività aerobica, che se praticata con regolarità, aiuta il mantenimento di una muscolatura tonica ed ilcontrollo del peso (non dimen…

Vivacemente cerca Partner per estendere un progetto che vanta 10 anni di esperienza e molti riconoscimenti.

Il tempo per leggere come il tempo per amare dilata il tempo per vivere.”
Daniel Pennac
Vivacemente è un giornalino trimestrale nato nel 2002, a carattere ludico didattico, che si rivolge ai bambini da 0 a 6 anni; è distribuito gratuitamente negli asili nido e nelle scuole d'infanzia ed è registrato presso il Tribunale di Torino.
Forte del successo riscosso da Vivacemente, nel 2005 muove i primi passi il trimestrale VivacementeDue, per fanciulli dai 7 agli 11 anni, distribuito nelle scuole primarie. Con questo prende forma il progetto “Entra Vivacemente nella lettura”, rivolto a tutte le famiglie del territorio con bambini da 0 a 11 anni.
“Entra Vivacemente nella lettura” è nato sotto la Mole, figlio di Grantam editrice (dal 1988 a Torino) e della consolidata esperienza maturata nell'ambito dell'editoria scolastica e didattica. Un progetto di successo, che cerca nuovi Partner per espandersi verso altre Province.
I Partner ideali sono Cooperative, Associazioni o anche singo…

La scuola nella società complessa: un piccolo spunto di riflessione.

La complessa società moderna con le sue dinamiche, è spesso causa di incertezza e disorientamento, quindi si rivela necessario maturare risorse per adattarsi al cambiamento, fronteggiare la complessità, imparando a riprogettarsi. Uno degli obiettivi principali dell'educazione e delle figure educative è quello di aiutare i soggetti a sviluppare strategie per affrontare efficacemente le situazioni nuove.

"Per prepararsi alla società di domani non bastano conoscenze e capacità di metterle in pratica acquisite una volta per tutte. E' indispensabile soprattutto l'attitudine ad apprendere e comunicare." (Consiglio europeo Bruxelles, 1993)Tratto da:"Il Programma di Arricchimento Strumentale", di Reuven Feuerstein, Raphael S. Feuerstein, Luis Falik e Yaacov Rand. 

Attraverso l'apprendimento e l'esercizio costante, i soggetti possono imparare a costruire personali strategie per imparare ad imparare. L'intelligenza è un entità dianamica, no…