giovedì 17 maggio 2012

Ascolto parole





Ascolto parole di vetro,
ascolto parole lunghe, corte, senza metro.
Ascolto parole fatte di lettere e di suono,
che la tua bocca pronuncia come un dono.


Ascolto parole che suonano in armonia,
mentre la stanza s'accende di magia:
suoni caldi, freddi, un po' stridenti,
pronunciati dalla lingua in mezzo ai denti.


Ascolto suoni, profumi e colori,
che scaccian dalla mente i miei dolori.
Ascolto la voce che viene dal cuore,
la voce che legge, che parla d'amore.


Nadia Scarnecchia


"La consuetudine di leggere, sfogliare, osservare un libretto insieme entra a buon diritto tra le pratiche di accudimento del bambino. Perché come abbiamo già detto, il latte della mamma nutre il corpo, la sua voce e le sue parole nutrono la mente e il cuore."
Da "Me lo leggi?", di Giorgia Cozza.

Leggere ai bambini, per i bambini: è un gesto d'amore, un grande regalo che i genitori, i nonni e la tata possono fare al fanciullo, sin dal suo primo anno di vita. Lettura a voce alta ed ascolto della voce aiutano lo sviluppo di una relazione tra adulto e bambino fatta di reciprocità, d'affetto e di piacere.

La voce che parla e le parole ascoltate sono gli strumenti per la costruzione del processo di simbolizzazione: l'abilità che consente ai bambini di trasformare la realtà in simboli, ossia rappresentare nella mente persone, cose, situazioni anche quando non sono presenti, sostituendoli con immagini che le evocano.

L'adulto che legge pagine di parole e d'immagini, aiuta il bambino a costruire la rappresentazione mentale della realtà, a controllare le emozioni, ad apprendere modelli di comportamento.





 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...