Passa ai contenuti principali

Grazie! :)

GRAZIE ANTONELLA! (Immagine presa dal web)


Con questo post intendo ringraziare Antonella, una mamma conosciuta virtualmente mediante la rete. Antonella cura un interessantissimo blog, dove parla della Sindrome di Down, condividendo informazioni utili e significative riflessioni: I colori dell'Amore.
Ringrazio Antonella per quello che condivide sul blog e anche per avermi assegnato un premio (che non nego), mi ha fatto piacere ricevere: "Blog Affidabile!" 





Quando ho deciso di dare vita a questo blog, con l'intenzione di comunicare quanto sia importante l'educazione in tutte le sue molteplici sfumature, per creare una società a misura d'uomo, dove ogni individuo possa sentirsi accolto, valorizzato e vivere in armonia in un mondo che dovrebbe essere innanzitutto pensato per far star bene gli esseri umani e gli esseri viventi, non avrei immaginato che tante persone potessero leggere quanto da me scritto!


Secondo tradizione, chi riceve il premio "Blog Affidabile", deve scegliere cinque "Blog Affidabili" a cui consegnare virtualmente il premio.
I blog affidabili devono rispettare le seguenti caratteristiche, ossia devono:


  •   essere aggiornati regolarmente.
  •  mostrare la passione autentica dei bloggers per l'argomento di cui scrivono.
  •  favorire la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori.
  •  offrire informazioni e contenuti utili e originali.
  •  non contenere troppa pubblicità.

I blog da me premiati sono:

La classe della maestra Valentina : la maestra Valentina è un'insegnante della scuola d'infanzia di Genova che ha le mani di fata ed una creatività esplosiva. Condivide costantemente deliziosi lavori di bricolage da proporre ai bimbi, ma non solo a loro...!

the T time : è il blog di un'artista che ammiro molto, per la creatività e soprattutto per la capacità di trovare la poesia nascosta in ogni angolo del creato. Tra immagini, arte e parole, il suo blog è un autentico tuffo in un mondo magico.

Learning is experience : Tiziana è un vulcano d'idee. Lei è una prof. di scuola media ed insegna italiano, storia e geografia. Nel suo blog potrete trovare tantissimo materiale e proposte per insegnare e apprendere, stimolando innanzitutto interesse e curiosità. Il suo blog non è descrivibile in poche righe, merita necessariamente una visita!

Educhiamo! : il blog curato da Valentina, entusiasta educatrice professionale socio-culturale, nato per condividere, partecipare, confrontarsi, discutere di pratiche educative per una riflessione sull'azione pedagogica.

Tutti a bordo - dislessia: blog curato da due appassionate docenti e pedagogiste cliniche, Franca e Annapaola. Contiene materiale relativo ai DSA, ma non è rivolto solo a chi si occupa di dislessia, perchè offre supporti metodologici e didattici validi per tutti.

Commenti

  1. grazie Nadia! sono orgogliosissima tu abbia pensato a me per uno di questi premi. essere considerati affidabili, di questi tempi, non è poco! con gioia accetto il premio e inizio già a pensare a chi donarlo a mia volta. un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Grazie a te perchè sei affidabile e per la tua esperienza che metti a disposizione :) Felice di averti incontrata virtualmente

    RispondiElimina
  3. Cara Nadia, grazie di cuore per aver pensato a me e al mio blog...grazie anche per le belle parole che hai scritto.
    Complimenti per il tuo bellissimo blog, che visito sempre con piacere.
    A presto
    Maestra Valentina

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

"Cortocircuiti emozionali." Spiegati dalla dottoressa Daniela Lucangeli

Condivido questo meraviglioso video, in cui la Professoressa Daniela Lucangeli, spiega i cortocircuiti emozionali, perchè nel mio piccolo credo profondamente nella "scienza servizievole".

Sin da bambina ho sempre amato imparare, ogni nuovo apprendimento mi pareva la conquista di una ricchezza, un tesoro, ma l'ansia, la paura  per me son sempre state in agguato e quindi fino al giorno della tesi (e ne porto i segni ancora ora), ho sempre studiato con la paura di sbagliare, col timore di non essere all'altezza e le mie emozioni mi hanno spesso portato verso l'evitamento o la fuga dal compito.

Proprio per questa ragione invito tutti gli educatori (che siano professionisti del settore o genitori, nonni) ad ascoltare quanto ci insegnano le neuroscienze e l'epigenetica e a sforzarsi di comprendere quanto sia importante trasmettere emozioni positive al bambino che apprende, insegnare a non temere l'errore, ma a considerarlo un punto di partenza per fare meglio …

Le cornicette.

Ricordo ancora con piacere quando al termine dell'esercizio decoravo la pagina con una bella cornicetta, al tempo per me disegnare cornicette era semplicemente un atto divertente, creativo e rilassante.
In realtà tracciare cornicette per un bambino che sta terminando la scuola materna o che frequenta i primi anni della scuola elementare, può essere una risorsa per allenare non solo la creatività, ma per affinare la coordinazione mano occhio e alcuni aspetti cognitivi.
Vediamo insieme come mai la cornicetta è una risorsa...


Per riprodurre una bella cornicetta, bisogna imparare ad osservare bene il modello: esplorarlo sistematicamente, identificarne la forma e le caratteristiche. Quindi è necessario riprodurre il modello, ma a questo fine si deve prima organizzare lo spazio (ossia i quadretti necessari), pianificare, comprendere quante righe tracciare, che orientamento dare alle righe (orizzontale, verticale, obliquo), individuare se si tratta di linee dritte o curve. La cornicetta…

Le Alpi (Ma Con Gran Pena Le ReCa Giù).

Quando frequentavo la scuola elementare (molti anni or sono, aimè!) la maestra ci insegnò una buffa frase, per ricordare il nome delle Alpi: Ma Con Gran Pena Le ReCa Giù.


Per divertirmi un pò, ho inventato questa filastrocca, dedicata a tutti i bimbi che stanno imparando a conoscere queste splendide montagne!



Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: ma che freddo fa qua sù, qua su per la montagna è più fresco che in campagna!
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: un giro per le Alpi farai tu, non le scorderai mai, mai ora che il nome imparerai.
Marittime, non dimenticare, son le Alpi vicino al mare. Cozie, dal buffo nome gli abitanti mangian tome.
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: ora tu ne sai di più. Gaie e Pennine, da ricordare ci puoi andare a sciare.
Lepontine, alti monti per i laghi sono le fonti. Retiche, fresche montagne puoi raccoglier le castagne.
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: per le Alpi viaggi tu. Carniche: Alpi Orientali per praticar sport invernali.
Giulie, dallo splendido nome fanno appassionar molte persone. …