giovedì 28 marzo 2013

Il dono del cigno.


Auguro a tutti una serena Pasqua di rinascita e cambiamento.
 
"Solo il cambiamento è eterno, perpetuo, immortale."
A. Schopenhauer. 

In un Paese dimenticato
c'era un Lago incantato.
Sull'acqua scintillante,
danzava il cigno elegante.

Lo ammiravano i bambini:
quelli grandi e i piccini.
Eran tutti intorno a lui,
ma i suoi occhi erano bui.

Il cigno bianco immacolato
era magico e fatato.
Conosceva bene la verità:
c' era un pericolo, proprio là!

Una Strega minacciava il Villaggio
per salvarlo serviva coraggio.
Una notte buia, senza Luna,
il cigno pregò dea Fortuna.

Andò in alto in cima al Monte
giunse presso un vecchio ponte,
colse un fiore molto raro
che addolciva il cuore amaro.

L'indomani col sol nascente
il cigno attendeva un po', paziente.
Col cuore colmo di timore
alla strega donò il bel fiore.

Inebriata dal buon profumo
annusò il fiore e divenne fumo.
Rinacque presto trasformata:
fu per sempre una buona Fata.

Nadia Scarnecchia

4 commenti:

  1. cari auguri di buona pasqua anche a te!!!
    grazie per questo dono condiviso!

    RispondiElimina
  2. Anche noi ti auguriamo buona Pasqua e condividiamo con te il vero sentimento di questo momento specisle rinascita e risveglio.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...