Passa ai contenuti principali

Valentina e l'educazione alimentare.

La copertina del libro scritto da Angelo Petrosino.


La penna di Angelo Petrosino, classe 1949 e professione maestro elementare, ci fa scoprire il ricco mondo di Valentina...

Valentina è la protagonista di diversi libri tra cui: "Oggi cucino con Valentina", che mi ha interessato molto e di cui ho deciso di scrivere. 

Vi starete domandando chi sia Valentina? Ve la presento subito! E' una simpatica  dodicenne, il cui vispo faccino è illustrato da Sara Not. La giovane fanciulla insieme ai propri compagni di classe, ha la fortuna di soggiornare in una cascina biologica situata nei pressi di Firenze. 

Attraverso nuovi amici e interessanti esperienze, avrà modo di apprezzare la vita in campagna e il piacere di una sana alimentazione.



Il libro mi è piaciuto non solo per il racconto che coinvolge i più giovani consentendo loro di identificarsi nel personaggio di Valentina o in quelli dei suoi compagni, ma trovo interessanti gli spunti (il libro propone riferimenti a tradizioni locali e stimola la curiosità circa i diversi aspetti dell'alimentazione) e mi piace moltissimo la seconda parte del libro.

Terminato il racconto, l'autore propone un interessante ABC dell'alimentazione (curato con la collaborazione di un medico nutrizionista, la Dott.ssa Paola Roverso reperibile su http://www.ticucinolasalute.it/):

_  macro e micro nutrienti;
_  semplici ricette sane e naturali da provare a realizzare insieme agli adulti;
_  consigli per uno stile di vita sano
_  la celiachia.

Ho apprezzato molto che l'autore abbia affrontato il tema della celiachia (l'intolleranza al glutine, la proteina presente in buona parte dei cereali), perchè interessa molte persone e perchè ancora oggi in un mondo tempestato da programmi di cucina e dove i luoghi per la ristorazione sono copiosi, per le persone con celiachia e per le persone con intolleranze alimentari non è sempre possibile andare al ristorante con gli amici e godere dei piaceri della tavola nei locali pubblici... Per chi vuole approfondire il tema consiglio di visitare il sito:
www.celiachia.it

Post dal Blog "Nell'educazione un tesoro", legati al tema della celiachia: http://nelleducazioneuntesoro.blogspot.it/2011/07/in-fuga-dal-glutine-e-il-rimedio-della.html 



Avete mai provato a fare il pane in casa?


Commenti

  1. Risposte
    1. Grazie, scritto da te che proponi cose molto belle e utili, mi fa particolarmente piacere.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

"Cortocircuiti emozionali." Spiegati dalla dottoressa Daniela Lucangeli

Condivido questo meraviglioso video, in cui la Professoressa Daniela Lucangeli, spiega i cortocircuiti emozionali, perchè nel mio piccolo credo profondamente nella "scienza servizievole".

Sin da bambina ho sempre amato imparare, ogni nuovo apprendimento mi pareva la conquista di una ricchezza, un tesoro, ma l'ansia, la paura  per me son sempre state in agguato e quindi fino al giorno della tesi (e ne porto i segni ancora ora), ho sempre studiato con la paura di sbagliare, col timore di non essere all'altezza e le mie emozioni mi hanno spesso portato verso l'evitamento o la fuga dal compito.

Proprio per questa ragione invito tutti gli educatori (che siano professionisti del settore o genitori, nonni) ad ascoltare quanto ci insegnano le neuroscienze e l'epigenetica e a sforzarsi di comprendere quanto sia importante trasmettere emozioni positive al bambino che apprende, insegnare a non temere l'errore, ma a considerarlo un punto di partenza per fare meglio …

Le cornicette.

Ricordo ancora con piacere quando al termine dell'esercizio decoravo la pagina con una bella cornicetta, al tempo per me disegnare cornicette era semplicemente un atto divertente, creativo e rilassante.
In realtà tracciare cornicette per un bambino che sta terminando la scuola materna o che frequenta i primi anni della scuola elementare, può essere una risorsa per allenare non solo la creatività, ma per affinare la coordinazione mano occhio e alcuni aspetti cognitivi.
Vediamo insieme come mai la cornicetta è una risorsa...


Per riprodurre una bella cornicetta, bisogna imparare ad osservare bene il modello: esplorarlo sistematicamente, identificarne la forma e le caratteristiche. Quindi è necessario riprodurre il modello, ma a questo fine si deve prima organizzare lo spazio (ossia i quadretti necessari), pianificare, comprendere quante righe tracciare, che orientamento dare alle righe (orizzontale, verticale, obliquo), individuare se si tratta di linee dritte o curve. La cornicetta…

Le Alpi (Ma Con Gran Pena Le ReCa Giù).

Quando frequentavo la scuola elementare (molti anni or sono, aimè!) la maestra ci insegnò una buffa frase, per ricordare il nome delle Alpi: Ma Con Gran Pena Le ReCa Giù.


Per divertirmi un pò, ho inventato questa filastrocca, dedicata a tutti i bimbi che stanno imparando a conoscere queste splendide montagne!



Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: ma che freddo fa qua sù, qua su per la montagna è più fresco che in campagna!
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: un giro per le Alpi farai tu, non le scorderai mai, mai ora che il nome imparerai.
Marittime, non dimenticare, son le Alpi vicino al mare. Cozie, dal buffo nome gli abitanti mangian tome.
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: ora tu ne sai di più. Gaie e Pennine, da ricordare ci puoi andare a sciare.
Lepontine, alti monti per i laghi sono le fonti. Retiche, fresche montagne puoi raccoglier le castagne.
Ma Con Gran Pena Le Re Ca Giù: per le Alpi viaggi tu. Carniche: Alpi Orientali per praticar sport invernali.
Giulie, dallo splendido nome fanno appassionar molte persone. …