domenica 2 agosto 2015

Una favola per la prevenzione: "La Bimba ed il Biscotto curioso".

Copyright@NadiaScarnecchia

 Nel post precedente: "Meglio prevenire che disostuire", si è parlato dei comportamenti da mettere in atto per prevenire l'ostruzione delle vie aeree.

Ora Vi propongo una favola, inventata una mattina, in cui la mia piccola Giulia aveva deciso di fare la monella e non mangiare composta. 

"C'era una volta una Bimba, come tutte le bimbe era un po' brava e un po' monella. 

Un giorno la Bimba stava facendo colazione con un delizioso Biscotto dal profumo di vaniglia, quando decise di comportarsi da monella, di non star ferma e fare le boccacce.



Il Biscotto, vedendo la Bimba un po' troppo spiritosa e birichina, si fece coinvolgere dalla situazione e pensò di fare una marachella.

il Biscotto curioso, sapeva molto bene che entrando nella bocca dei bimbi si trovano sempre due strade: una va dalla bocca alla pancia, l'altra porta dalla bocca a due spugne che i grandi chiamano polmoni.

L'unica strada che i biscotti ubbidienti devono seguire è quella dalla bocca alla pancia, ma il Biscotto monello decise di andare verso i polmoni.

La Bimba iniziò ad aver paura, si spaventò tantissimo.

La Mamma capendo che il Biscotto aveva sbagliato strada aiutò la Bimba con un Abbraccio Magico, così passò la paura  e la Bimba sorrise.

Da quel giorno, a tavola, la Bimba non fece più la monella."


Favola di @Nadia Scarnecchia



Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...