giovedì 30 ottobre 2014

Halloween e il fantasma del piedino...

Paura? Copyright:NadiaScarnecchia@

Nel cuore dell'autunno, il 31 ottobre fa ritorno la ricorrenza di Halloween; zucche arancioni, pipistrelli, fantasmi e dolcetti sono i protagonisti di questa ricorrenza di origine celtica, che è stata adottata da altri Paesi, a volte scatenando polemiche.

L'Halloween a cui faccio riferimento è quel momento dell'anno in cui frotte di bambini mascherati salgono per le scale del mio palazzo e suonando il campanello domandano: "Dolcetto o scherzetto?", quindi tuffano le loro manine nel sacchetto delle caramelle ringraziando con un sorriso che cela l'emozione per la conquistata leccornia, per essere tutti insieme tra amici, per essersi mascherati, per ricevere le attenzioni degli adulti che li accompagnano, per aver avuto l'occasione per uscire la sera "come i grandi"!

E' un Halloween fatto di convivialità, amicizia, condivisione e creatività, una sorta di Carnevale d'autunno, che nulla ha a che vedere con eventuali devianze sociali.

Quest'anno ho avuto la fortuna di poter coinvolgere mia figlia Giulia, di otto mesi, in un lavoretto: il fantasma del piedino.
Obiettivi:  
- fare insieme (condivisione);
- esperienza sensoriale per il piedino che ha provato nuove sensazioni,
- sperimentare la relazione causa-effetto (il colore lascia una traccia, un'impronta), 
-il corpo può fare.

E' una semplice attività per la quale sono necessari:

_ cartoncino nero;
_ colore a dita bianco;
_ piatto di plastica (per mettere il colore);
_ glitter;
_ Uniposca argentato.

Tenete a portata di mano salviettine detergenti e carta casa.

Come procedere: 


Cartoncino nero e colore a dita bianco. Copyright: NadiaScarnecchia@

1. preparate un cartoncino e mettete nel piatto il colore bianco e poggiateli sul pavimento;

Piedino di Giulia. Copyright:NadiaScarecchia@
  
2. preparate il bambino denudando il piedino e rimboccando bene il pantalone;
3. bagnate la pianta del piedino nel piatto contenente il colore bianco e timbrate l'impronta sul cartoncino;
4. pulite il piedino con carta casa e/o salviettine per rimuovere gli eccessi di colore, quindi lavate il piedino con acqua corrente tiepda;

Impronte. Copyright: NadiaScarnecchia@

5. quando il fantasmino sarà ascuitto mostrate al vostro bimbo la sua improntina e spigate che diventerà un bel fantasma;

 
Glitter! Copyright:NadiaScarnecchia@



6. con il glitter viola o nero fate gli occhi e se vi piace decorate la veste con altri glitter;
7. scrivete un'onomatopea "spaventosa".

P.S.: siate ben organizzati, pianificate prima l'attività e cercate di essere rapidi. I piccolissimi faticano a gestire le  lunghe attese!


 


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...