martedì 25 marzo 2014

Facciamo Cikibom?

Copertina del libro.
 "Conosco l'altro in quanto persona solo entrando in una relazione personale con esso. Diversamente, posso conoscerlo tramite osservazione o inferenza; solo come oggetto."
 J. Macmurray, Persons in relation.

Quando nasce un bambino il prendersi cura passa necessariamente attraverso momenti importanti quali l'allattamento e il cambio; queste routine sono sicuramente assorbenti per la frequenza con cui si ripetono nel corso della giornata, ma talvolta diventano totalizzanti e unici aspetti relazionali, perchè non sempre ostetiche e pediatri enunciano e spiegano l'importanza di altre pratiche di cura importanti per la relazione madre (padre)-bambino e per lo sviluppo di quest'ultimo, come la lettura condivisa e l'ascolto condiviso sin dai primi giorni del bambino e anche durante la vita in utero.

E'importante ricordare, che nel fanciullo da 0 a 3 anni si assiste al massimo della produzione neuronale e che il bambino ogni giorno cresce non solo grazie al nutrimento che riceve, ma anche attraverso gli stimoli offerti dall'ambiente esterno, ancora più preziosi se veicolati dall'affetto di mamma e papà.

E' per questa ragione che ho il piacere di presentarvi Cikibom: un libricino leggero e colorato, accompagnato da un CD, che ho avuto il piacere di sperimentare insieme alla mia piccola Giulia.
E' il frutto della collaborazione tra un pediatra neonatologo e un gruppo di musicisti legati al mondo dell'infanzia, realizzato in collaborazione con il Centro per la Salute del Bambino Onlus.

Cikibom è un libro speciale per bambini e genitori. Le pagine del libro descrivono il progetto, danno una giustificazione al cd e spiegano come fruirne: non solo la lettura, ma anche l'ascolto, il ritmo, la musica in linea con i Progetti Nati per Leggere e Nati per la Musica.

Già all'interno dell'utero il bambino è attivo ed ha competenze: è in grado di percepire i suoni provenienti dall'esterno, il ritmo del battito cardiaco e del respiro materno.

Percezione, ritmo, suono, ripetizione, sono le parole chiave di questo lavoro. Un cd musicale creato per un ascolto condiviso, fatto di suoni e silenzi provenienti da differenti aree geografiche. 

Musica e parole sono il filo conduttore del cd: non parole significato, ma parole sonore, che la mamma può ripetere, che il piccolo crescendo potrà imitare con la madre, mentre insieme si muovono a ritmo di musica, in un abbraccio che culla, fatto di ascolto condiviso e reciproco, d'intesa e sintonizzazione, di comunicazione.

Per saperne di più potete consultare il link: http://www.sinnos.org/cikibom/ 


3 commenti:

  1. Post interessante: un ottimo suggerimento! Congratulazioni per la tua Giulia! un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao Nadia! Ti va di venire a prendere il premio che ho per te? Spero ti faccia piacere... Un abbraccio e complimenti per Giulia! Ana (http://bacinidifarfalla.blogspot.it/2014/05/liebster-award-la-gioia-inaspettata-di.html)

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...