giovedì 8 agosto 2013

Spegni la sigaretta, proteggi il tuo bambino.

Immagine tratta dal web.


E' ormai noto a tutti che il fumo di sigaretta nuoccia gravemente alla salute. E' anche vero che ogni persona è libera di fare le scelte che desidera, ma senza ledere i diritti altrui: si può scegliere di richiare d' incorrere in patologie anche molto gravi, ma non si deve mettere a repentaglio la salute altrui, facendo subire ad altri i propri comportamenti a rischio.

Un'attenzione particolare merita il tema dell'esposizione al fumo passivo (presenza di fumatori o possibilità di soggiornare in ambienti impregnati di fumo di sigaretta) durante la gravidanza, l'età pediatrica ed adolescenziale. 

"Secondo Fimp (Federazione Italiana Medici Pediatri), la fascia pediatrica è troppo spesso esposta al fumo di sigaretta, tanto più che oggi si parla di fumo di prima, seconda e, addirittura, di terza mano per indicare non solo i danni provocati dal fumo attivo e da quello passivo, ma anche dalle sostanze che restano per anni nell’ambiente, impregnando vestiti, muri e oggetti di casa, provocando, secondo recenti studi, potenziali danni anche al Dna." Invito a leggere il seguente articolo, tratto da "quotidianosanità.it": http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=16421&fr=n

L'esposizione dei neonati al fumo passivo è annoverata tra le potenziali cause responsabili della SIDS (Sudden Infant Death Syndrome - SIDS), conosciuta anche come morte in culla morte improvvisa del lattante: la morte improvvisa di un lattante di età compresa tra un mese ed un anno, che rimane inspiegabile dopo accurate indagini autoptiche. Invito a leggere il sito del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/portale/temi/p2_6.jsp?lingua=italiano&id=1923&area=saluteBambino&menu=nascita

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...