mercoledì 21 novembre 2012

Alta Leggibilità _ Font EasyReading



"Tutti sappiamo che probabilmente le circostanze in cui si legge sono importanti quanto il libro stesso." N. Hornby, Una vita da lettore 


Molti sanno quanto sia piacevole il tempo trascorso in compagnia di un buon libro. Quando si legge ci si lascia rapire dalle parole, si vola tra le pagine scoprendo nuovi luoghi, vivendo altre vite, ridendo gioiosi o con un nodo in gola, stringendo un fazzoletto tra le dita.
Per gustare un buon libro è necessario poterlo leggere con facilità, per questo il carattere con cui viene scritto è importante.

Il Font EasyReading  http://www.angolomanzoni.it/pdf/carattere_easyreading_presentazione.pdf (ideato e realizzato da Edizioni Angolo Manzoni) ha caratteristiche grafiche ad "Alta Leggibilità", proprio per facilitare la lettura ai lettori Dislessici e a tutti i lettori in generale.

Si ricorda la definizione di Dislessia condivisa dall'AID:
"La Dislessia è un Disturbo Specifico dell'Apprendimento (DSA). Con questo termine ci si riferisce ai soli disturbi delle abilità scolastiche ed in particolare a: DISLESSIA, DISORTOGRAFIA, DISGRAFIA E DISCALCULIA.

La principale caratteristica di questa categoria è le sue specificità, ovvero il disturbo interessa uno specifico dominio di abilità (lettura, scrittura, calcolo) lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale. Ciò significa che per avere una diagnosi di dislessia, il bambino NON deve presentare: deficit di intelligenza, problemi ambientali o psicologici, deficit sensoriali o neurologici. Tale disturbo è determinato da un'alterazione neurobiologica che caratterizza i DSA (disfunzione nel funzionamento di alcuni gruppi di cellule deputate al riconoscimento delle lettere-parole e il loro significato)."
L'AID ha espresso un parere positivo sulle caratteristiche grafiche di EasyReading.  

I risultati di due ricerche scientifiche sulla “leggibilità del font EasyReading®”, effettuate su oltre 600 alunni della scuola primaria e secondaria, condotte dal Centro Risorse di Prato - con il coordinamento della Dottoressa Christina Bachmann - confermano che: “Statisticamente e clinicamente, il font EasyReading® è uno strumento compensativo valido per i lettori dislessici e agevolante per tutti i lettori”.


Vediamo insieme quali sono le peculiarità del Font EasyRading?

  •   carattere bastone essenziale nel disegno
  •  attribuzione di grazie «uniche» per evitare lo scambio tra lettere e numeri simili  per forma (d-b, p-q, 6-9);
  •  grandezza superiore alla media;
  •  ampi spazi tra le lettere, le parole e la punteggiatura

L’ampia
interlinea separa sufficientemente una riga dall’altra. 


Il testo
non ha accapo sillabici, per evitare di spezzare le parole, e non è giustificato. L'interruzione della riga segue il flusso naturale della lettura. 


 I capitoli e paragrafi ove possibile sono brevi, e corredati  da numerose tavole a colori per facilitare la comprensione del testo. 


Ricordo che nel Blog il tema "Alta Leggibilità" è stato affrontato altre volte, riporto qui i link:

Leggere è un dirtitto per tutti, anche per chi ha difficoltà di lettura. 

Alta Leggibilità
 

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...