venerdì 31 agosto 2012

Scacco matto in pagella.




Gli scacchi sono un gioco da tavolo di strategia: utilizzando una tavola quadrata detta scacchiera, costituita da 64 riquadri di colore alternato, si confrontano due avversari che si sfidano muovendo  pedine gerarchizzate: un giocatore condurrà le pedine di colore nero e l'altro quelle di colore bianco.

Il gioco degli scacchi è diffuso in molti Paesi del Mondo; è una disciplina che richiede capacità logiche, di concentrazione, dispendio energetico e ore di allenamento quotidiano tali da essere considerato a tutti gli effetti uno sport, infatti ogni due anni hanno luogo le Olimpiadi degli Scacchi.  

"Secondo una ricerca dell'Università di Costanza, ad esempio, i giocatori utilizzerebbero aree cerebrali differenti. I principianti attivano la regione del cervello del lobo temporale mediale, per codificare nuove informazioni, e analizzare le situazioni senza basarsi sull'esperienza di partite precedenti. I campioni invece attivano la corteccia frontale e parietale, che permette loro di memorizzare e immagazzinare sequenze di una partita, come il microprocessore di un computer." _ da Superquark, 30.08.2012 http://www.superquark.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-45cf8343-a4f2-4396-96ae-1da6c4291364.html?refresh_ce

Il gioco degli scacchi ha quindi un grande valore per il potenziamento delle capacità attentive, logiche, l'elaborazione di strategie, allenando quindi la flessibilità, consentono di allenare i comportamenti di pianificazione, organizzazione, l'orientamento spaziale e il controllo dell'impulsività.

Considerando il grande valore educativo di questa disciplina, da quest'anno il Parlamento Europeo, ha approvato una dichiarazione invitando i Paesi membri ad inserirli nei programmi scolastici.
La disciplina scacchistica, infatti è una valevole opportunità per il potenziamento di aspetti cognitivi, per prevenire il bulllismo e contrastare comportamenti devianti.

La Federazione Scacchistica Italiana è stata la prima a portare gli "Scacchi a Scuola" e a Torino la scuola Sibilla Aleramo, coinvolge i propri studenti nel gioco degli scacchi proponendo livelli differenti in relazione alla fascia d'età.

Se desiderate vedere la puntata di Superquark dove si parla del gioco degli scacchi, con due importanti ospiti quali i campioni italiani Marina e Sabino Brunello, cliccate sul link: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-7a2bb654-858c-4e65-965b-c007d64db6cf.html#p=0




2 commenti:

  1. Verissimo, noi per ora solo dama, prima o poi anche scacchi.
    Per me l'anno inizia a settembre, quindi sono passata ad augurarti BUON INIZIO!

    RispondiElimina
  2. Ciao CioccoMamma, grazie!

    Ho letto che "state" per iniziare la scuola primaria e Vi siete preparati, ho anche condiviso nel gruppo FB: "Studiare ed apprendere", perchè penso sia utile ad altri genitori. Un in bocca al lupo a tutta la famiglia per i Vostri impegni.

    Buon inizio anche a Voi!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...