venerdì 24 agosto 2012

Impariamo viaggiando: Termoli (CB)

Il logo dell'iniziativa! :D


Come anticipato nel mese di giugno con il post "Un viaggio per imparare", questo blog prende parte al progetto: Impariamo viaggiando, promosso da due Blogger, rispettivamente curatrici di : Learning is experience e The Family Company (fate click sul titolo dei blog per conoscere il progetto e le ideatrici).

"Il viaggio, la gita, a volte una "semplice" visita presso un museo, fanno scoprire la geografia dei luoghi, consentono di cogliere tracce del passato storico attraverso l'arte e l'architettura, la cucina tipica di una località ci racconta le tradizioni, i prodotti locali, la musica e la letteratura ci parlano delle dominazioni e delle culture con cui gli indigeni sono entrati in contatto, guardandoci intorno possiamo comprendere qual'è il settore economico di rilievo. Viaggiare consente di mettere in relazione i diversi campi del sapere in modo attivo, intenzionale, non per dovere, ma per curiosità." _ Nell'educazione un tesoro, 20 giugno 2012_


La protagonista del mio viaggio è Termoli (CB).


Stemma del Comune di Termoli.


Sulle cose Adriatiche, accarezzata dai venti e baciata con violenza dal sole, sorge Termoli. La seconda città del Molise per numero di abitanti, è delimitata a nord dal torrente Sinarca e a sud dal fiume Biferno, a carattere torrentizio. La città ha delle coordinate geografiche estrememente precise, infatti corrisponde al luogo virtuale in cui si incrociano il 42º parallelo Nord e il 15º meridiano Est (è il fuso orario dell'Europa centrale).

Termoli è sorta inizialmente come borgo di pescatori. Il nucleo antico della città è il borgo ubicato su un promontorio che volge lo sguardo verso il mare e le isole Tremiti (Fg). 



Il cuore del Borgo è identificabile con la Cattedrale, in stile romanico pugliese.



Cattedrale di Termoli.


Ingresso al Borgo Vecchio.
Verso il Borgo Vecchio.




Il Simbolo peculiare della Città è il Castello Svevo. Sebbene si supponga sia stato edificato in epoca normanna (XI sec.), è denominato Svevo perchè ristrutturato e fortificato da Federico II di Svevia nel 1240.

Il Castello Svevo.




E' interessante sapere che nei pressi del Borgo Vecchio si trova la Scalinata del Folklore, che ogni anno diventa palcoscenico del Festival Internazionale del Folklore e delle Culture Marinare.


La scalinata del Folklore.



Nel visitare la città di Termoli, sicuramente la Vostra attenzione verrà catturata da una costruzione in legno, che come una palafitta si affaccia sul mare: è il trabucco, una "macchina" da pesca tipica delle coste abruzzesi, diffusa anche nel basso Adriatico. 



Trabucco di Termoli.



....e per concludere: un saluto dalla spiaggia di Termoli!


Spiaggia di Termoli, vista dal Borgo Vecchio.



Ringrazio mio marito Michele, termolese doc, per aver scattato pazientemente le foto!



3 commenti:

  1. un ottimo progetto e una bella vacanza! Brava Nadia!

    RispondiElimina
  2. Grande! Una passeggiata nella storia... Grazie di aver partecipato... P. S. Non so se sai che hai attivo l'incomprensibile codice captcha... se puoi disattivalo, non serve a un granché, rallenta solo chi vuole commentare ;-(

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...