domenica 15 luglio 2012

Tic tac, tic tac.

Illustrazione: Sandrine Kao


"Corrono come se avessero il fuoco sotto il sedere, in cerca di qualcosa che non si trova. Si tratta fondamentalmente della paura di affrontare se stessi, si tratta fondamentalmente della paura di essere soli. Invece a me fa paura la folla." 

Charles Bukowski

Il tempo è intangibile meraviglia, è un susseguirsi di attimi irripetibili: se il tempo del lavoro è necessario, è  estremamente prezioso il tempo trascorso ad amare, sorridere, piangere, pensare. 

Prendere tempo per assaporare l'esistenza, per stupirsi, per  osservare, per ascoltare, non è perdere tempo.

Il tempo smarrito è quello che ci siamo lasciati sfuggire senza imparare nulla, quello trascorso ad odiare, quello dedicato al rancore...




Vi lascio una piccola filastrocca dedicata al tempo.

 
Tic tac, tic tac:
il tempo se ne va.

Un minuto è già passato,
con gran fretta se n'è andato.

L'ora adesso scorre lenta,
mentre il bimbo s'addormenta.

Van le ore, seguono i giorni
non c'è tempo che ritorni.

Brilla la luna, il sole è d'oro
vita mia io t'adoro.

Corre il tempo, corre la gente
chi va lento è sorridente.

Piano piano nasce un fiore,
non s'accorge delle ore.

Tic tac, tic tac:
il tempo se ne va.

Nadia Scarnecchia


Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...