domenica 26 febbraio 2012

Mappa mentale del metodo Feuerstein.

In uno dei post recenti è stato affrontato il tema delle mappe mentali di Buzan: Cosa sono le mappe mentali?
 
Per comprendere quanto queste siano efficaci per organizzare le idee e per costruire una rappresentazione mentale dell'argomento, mi sono divertita a creare la mappa mentale del metodo Feuerstein (in due versioni).

La prima mappa l'ho disegnata a mano e probabilmente non è di semplice lettura (da parte di terzi), perchè sebbene abbia usato lo stampatello, c'è il limite della mia grafia. Realizzarla è stato  utile per organizzare le informazioni e per riflettere ulteriormente su contenuti che avevo introiettato da tempo .

Mappa disegnata a mano.


Anche la seconda mappa è la rappresentazione del Metodo Feuerstein e propone gli stessi contenuti. Diversamente dalla prima versione è stata realizzata con un software: xmind, cliccando la sezione downloads Vi sarà possibile scaricarlo (esistono differenti versioni da scaricare, adattabili ai diversi sistemi operativi del Vostro pc.) Probabilmente questa seconda mappa sarà più facilmente comprensibile per tutti, sia per l'uso dei caratteri che per la migliore organizzazione dello spazio. Il programma consente di inserire immagini, questo è un grande aiuto per facilitare la comunicazione e per la rappresentazione mentale.


Mappa costruita con xmind.



Per mostrare le differenti possibilità di creazione di mappe e consentire un confronto con l'immagine precedente, ho deciso d'inserire un'ulteriore versione di mappa costruita con xmind.


Mappa costruita con xmind, II versione.



3 commenti:

  1. questa specie di capillarità cellulare fa parte del metodo? io le mappe le ho sempre fatte con cerchi, rettangoli, frecce, gruppi e sottogruppi, la tua (soprattutto quella fatta a mano) ha una struttura nuova

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. :)

      No, ho utilizzato il metodo esclusivamente come tema, ma avrei potuto fare la mappa della regione Piemonte (tanto per fare un esempio) o della rivoluzione francese.
      La mappa serve per organizzare le info, quindi soprattutto se è per uso personale, la puoi fare come vuoi. Quello che anche il video allegato mette in risalto è che la mappa ha una struttura radiale, l'importanza dell'uso dei colori.

      Il link che segue è una buona fonte d'informazione sulle mappe: http://mappementaliblog.blogspot.com/

      Se ti va prova a consultare anche questo link (il sito è curato da un esperto, Alberto Scocco e lui spiega i differenti tipi di mappe: m. mentali, m. concettuali, solution map): ttp://www.lemappedelpensiero.it/wordpress/

      Circa il metodo credo che la mappa possa metterne in risalto la complessità.

      Un saluto.

      Elimina
    2. Un esempio di mappa, disegnata a mano, che a mio avviso è molto carino e rende l'idea di quanta libertà queste consentano è il seguente: http://tuttiabordo-dislessia.blogspot.com/2012/02/mappa-mentale-geografia-marche.html (tratto da Tutti a bordo - dislessia).

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...