martedì 22 marzo 2011

Un pollo Napoleone.



Un pollo mattacchione
pensò d'esser Napoleone.

Tutti i giovani galletti
credette suoi paggetti.

Una giovane gallina
fu la sua Giuseppina.

Si convinse per davvero,
il pollaio esser l' Impero.

Coi tacchini le battaglie,
il bottino eran granaglie.

Il suo Impero non fu eterno,
crollò prima dell' inverno.

Il giorno di Ferragosto,
il pollo fu cotto arrosto!

Nadia Scarnecchia

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...