lunedì 13 settembre 2010

Un libro per giocare.


Non tutti i libri nascono solamente per esser letti ed elaborati; ci sono libri un po' diversi: i libri gioco, che attraverso pagine colorate propongono ed insegnano molteplici attività.
Uno tra questi è: “Le ricette di Giulio Coniglio” di Nicoletta Costa.
Un simpatico libro con il quale imparare a preparare divertenti ricette in compagnia di Giulio Coniglio e dei suoi amici, che presentano piatti per tutti i palati e per ogni occasione: sono immancabili le ricette alla carota, ma ci sono anche piatti da ridere, manicaretti romantici ed ancora tante gustose idee.
Un libro allegro e particolare anche nell'aspetto, perché le pagine rilegate da una spirale, sono tutte plastificate, così da essere maneggiate anche dalle manine non proprio linde dei piccoli cuochi-lettori.
I libri gioco, in generale, sono un'interessante risorsa per avvicinare al mondo della carta stampata i bimbi a cui leggere piace meno, perché la lettura diviene strumento per fare e per divertirsi insieme.
Nelle librerie sono presenti molteplici tipologie di libri-gioco. Ci sono libri-gioco nati per più piccini, le cui pagine contengono illustrazioni in rilievo costituite da diversi materiali, in modo da stimolare il tatto e tal volta l'udito, altri sono in materiale plastificato o galleggiante per allietare il momento del bagnetto; altri sono pensati per i piccini che crescono come i libri puzzle, molto utili perché allenano diverse funzioni cognitive. Ci sono poi libri-gioco per i bambini un po' più grandi, alcuni adatti a stimolare e potenziare delle abilità in particolare: libri per imparare a colorare e disegnare, libri per approcciarsi all'enigmistica, libri per apprendere come manipolare i diversi materiali e ancora tante altre possibilità.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...